Centrufficio conosce l’importante ruolo delle donne in tutti i settori. Ecco perché si congratula e fa tanti auguri alle donne come te, che sa essere femminile e determinata, dolce e coraggiosa, sognatrice e pratica. Fantastica ogni giorno dell’anno. In Italia le prime celebrazioni legate alla Giornata della Donna risalgono al 1922.

Cose che le donne vorrebbero in casa e lavoro

La Giornata internazionale della donna, 8 marzo, ricorda sia le conquiste sociali, economiche e politiche conseguite dalle esponenti del sesso femminile, ma è anche il momento per riflettere e prendere coscienza delle zone d’ombra che ancora umiliano e discriminano la popolazione femminile in tutto il mondo. Il significato da attribuire all’8 marzo è affidato, come tutte le occasioni simboliche, al senso e al valore che ciascuna vuole attribuirgli. Ecco allora dieci cose che le donne vorrebbero non solo in occasione della “Festa delle donne“, ma tutti i giorni dell’anno.

Cose che le donne vorrebbero per l’8 marzo

PARI OPPORTUNITÀ PROFESSIONALI – Lo si dice in continuazioni: fin dalla scuola le ragazze sono più brave dei ragazzi, si impegnano di più e ottengono voti migliori. Ma nel mondo del lavoro esiste ancora un significativo gender gap professionale e retributivo. Secondo dati Eurostat, nel 2016 i tre quinti dei laureati europei (57,6%) è di sesso femminile: le donne però sono membri dei consigli di amministrazione delle grandi aziende europee solo nel 17, 8 per cento dei casi. Chissà se nel primo secolo del terzo millennio riusciremo a colmare questo gap. 

PARITÀ DI RETRIBUZIONE – Ancora oggi le donne guadagnano in media il 30% in meno di quello che guadagna un uomo nella stessa posizione. Come hanno dimostrato alcune statistiche, il gender gap retributivo comincia molto prima dell’accesso al mondo del lavoro, ma addirittura dalle mance riservate ai bambini.  Insomma, è un fatto culturale duro a morire. 

UN PO’ DI COLLABORAZIONE IN PIÙ – Oltre alle grandi emergenze sociali e concentrandosi sui temi di vita quotidiana, una cosa che le donne apprezzerebbero molto è una maggiore collaborazione in casa e con i figli da parte del partner. I gesti rispettosi nei confronti del lavoro domestico possono fare davvero la differenza nella qualità della vita di tutta la famiglia.

UN PO’ DI TEMPO LIBERO – E’ diretta conseguenza del punto precedente. Un’ equa divisione delle mansioni tra i due partner, coinvolgendo magari anche i figli, regala a lei una quota maggiore di tempo libero da utilizzare per un hobby, una passione o la cura di sé. 

ANCHE LA MIMOSA – E’ un simbolo e riceverne in dono un rametto è il segno che il donatore si è ricordato di noi e di un tema importante. Cominciamo in prima persona, regalandola alle nostre amiche: i gesti, si sa, sono contagiosi. E se il fiore giallo ci fa starnutire e non ci piace, la torta mimosa è perfetta. 

Continua a leggere: Dieci gesti concreti che le donne vorrebbero per l’8 marzo

Arredamento per far sentire le donne come reggina dell’ufficio

Progettare con attenzione gli spazi di lavoro negli uffici è molto importante per garantire il comfort per chi lavora e l’accoglienza per i clienti. Proponiamo belle composizioni, sempre belle e resistenti e ideali per ambienti di ogni genere. Sono molteplici i modelli di scrivanie direzionali di grande qualità. Realizzate sempre in materiali di qualità e che resistano nel tempo.

Richiedi informazioni sui nostri arredamento per uffici, comunità e l’ambito scolastico inserendo i tuoi dati o telefonando allo 0861-241555